La fine di un Regno

‎”La fine di un regno non è terra ferma, ma un tempo nebbioso dove il concetto di stabilità va rifondato con cautela. Alla fine di questa palude gli unici punti fermi su cui potremmo contare saranno quelli da cui ci siamo rifiutati di spostare il piede.”

Michela Murgia

 

Questo breve stralcio, preso dal seguente articolo, mi ha colpito molto e lo ritengo decisamente veritiero; così ho deciso di riproporvelo. Il tema trattato, come potrete leggere, è piuttosto vasto, d’attualità, e merita attenzione, sebbene sia poco approfondito dai media.

Vi lascio quindi qualche interessante riferimento qualora voleste ulteriormente informarvi maggiormente a riguardo. Queste sono state le mie ultime letture il merito: il blog di Loredana Lipperini, GIAP dei Wu Ming e l’Eco del Silenzio.

Buona lettura.

Annunci

4 commenti

  1. L’eco del silenzio su Radio Libriamoci Web: #rogodilibri – Libri per essere LIBERI…

    Per la prima volta, da che ho memoria, mi trovo ad avere paura possa arrivare un giorno in cui non sarò più libera di scegliere cosa leggere…

  2. Credo che le parole di Carlo Lucarelli sulle pagine de L’Unità rendano bene la situazione che (in maniera consapevole o meno) stiamo vivendo: “Questa non è la solita provocazione. Bandire i libri è la conseguenza coerente di un modo di pensare stupido, ignorante, intollerante e pericoloso e che ha come obbiettivo un progetto preciso. Che storicamente già sappiamo cosa produce: roghi di libri, autori perseguitati e biblioteche vuote”.
    Definire lo scenario culturale preoccupante è un eufemismo ed il fatto che in Italia manchino sia spirito di iniziativa che interesse per cambiare ciò che non va mostrando dissenso, è altamente avvilente. Roberto Saviano (anche lui nella lista degli autori proibiti), a conclusione della sua lezione in occasione della laurea ad honorem in Giurisprudenza, ha usato queste parole:”[…] C’è una bellissima preghiera di Tommaso Moro: Dio aiutami ad avere la forza di cambiare le cose che posso cambiare, ma soprattutto dammi l’intelligenza per capire la differenza. Questo è il momento in cui noi possiamo trovare la forza di cambiare e comprendere finalmente che non dobbiamo credere che tutto quello che accade sia inevitabile e quindi soltanto sopportare […]”.
    Sono una ragazza di ventisei anni che vive sulla propria pelle le ingiustizie di questo Paese. So che lottare rende preziose e meritate le proprie conquiste, ma lottare da soli oppure in sordina (visto che “ultimamente” gli argomenti di discussione sono sempre gli stessi) sminuisce la stessa “lotta” ed i propugnatori della stessa.

    Giorgia

  3. Torno solo ora da una luuuuuuuuuuuunga giornata lavorativa e ti ringrazio per avermi fatto visita e per aver contribuito alla ricchezza di questo post.

    Effettivamente anche io avevo letto ciò che hai citato e devo dire che lo condivido in pieno. Sono contento che siamo sulla stessa “linea d’onda”. E ti dirò di più.

    La preghiera che hai citato, “Signore concedimi la serenità di accettare le cose che non posso cambiare. Il coraggio di cambiare le cose che posso e la saggezza di conoscerne la differenza”, è un caro ricordo che avevo serbato nel portafoglio e che, grazie a te, sono andato a ripescare e rileggere. Di questo ti ringrazio, mi hai fatto tornare in mente dolci ricordi.

    Buona serata, Daniele

    • Che dire, Daniele, mi fa piacere di trovarti sulla stessa “linea d’onda” e mi fa ancor più piacere il fatto che che tu abbia rispolverato quel ricordo. 🙂

      Buona serata a te e al prossimo confronto! 😉

      Giorgia


Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...