Preghiera della serenità / Haiku #37 – Piccoli gesti…

“Signore concedimi la serenità di accettare le cose che non posso cambiare, il coraggio di cambiare le cose che posso, e la saggezza di conoscerne la differenza”

 

 

Haiku #37 – Piccoli gesti…

“Un pensiero per

coloro che non se la

passano bene”

D.

Succede che…

succede che… quando meno ti aspetti che qualcosa accada, puntualmente…

e così succede che… nel giro di 3 giorni devi cambiare città
succede che… ti stacchi dalla tua famiglia quando agognavi la libertà, vai a vivere solo… tutto sembra perfetto… e senti la loro mancanza
succede poi che… rinunci tuo malgrado ad alcune piccole cose che facevano parte del quotidiano. Le senti ora così terribilmente lontane che il solo ricordo ti fa stare bene, bambinescamente bene.
succede quindi che… inizi un nuovo lavoro, il tuo lavoro; e ti accorgi che: “caspita quanto sei ignorante, caspita quante sono le cose da imparare!”
e succede che… nel giro di 6 mesi apprendi tanto, professionalmente e personalmente. Diventi uomo,  cresci.

infine succede che… ti fermi. Ti guardi alle spalle e ti vedi diverso.

Sei più maturo, forse più grande; di sicuro con più esperienza ed una buona dose di convinzione in te stesso.
Il problema è che nel frattempo è successo che… anche gli altri hanno vissuto, sono andati avanti. Nessuno s’è fermato ed ognuno ha fatto la sua vita o, per dirla meglio, ha fatto “sua” la vita. Sì perchè se non lo fai a 28 anni, quando lo fai!

E così, seduto su di una panchina, in quello che potrebbe essere un sabato sera come tanti, in una calda serata di fine estate con gli amici di sempre…

succede che… ti accorgi solo allora che non ci sarà più una compagnia di largo la loggia e che i tuoi compagni di vita, di sempre, dovrai accontentarti di viverli part time, come la tua nuova vita ti concede… perchè qualcosa è cambiato… forse per sempre.

D.